giovedì 1 giugno 2017

5 RICETTE PER CONSERVARE LE AMARENE, CILIEGE, MARASCHE

Amarene, marasche come conservare le black cherries.


 amarene-come-conservarle-black-cherries-syrup


Dire amarena significa pensare subito ai tanti dolci che si possono preparare o decorare utilizzando questo frutto originario dell’Asia e dell’Europa orientale. Eppure non mancano le idee in cucina per gustarle in diversi piatti salati.

L'importante è conservare, questo delizioso, piccolo frutto, in diversi modi, al fine di poterli usare per ogni vostra fantasia culinaria

1.
Amarene essiccate
Essiccate sono ideali per arricchire le vostre colazioni, snack, gelati, yogurt senza appesantirli dal troppo dolce. Ideale anche per bambini. Sono la forma più salutare e camaleontica. Basta metterle in ammollo e via per nuove ricette...

Tagliatele a metà eliminando il nocciolo e mettetele dentro l’essiccatrice senza sovrapporle. Non riempite troppo i ripiani in modo che l’aria possa passare ed essiccare le ciliegie in modo uniforme. Fate essiccare le amarene prima per qualche ora a 60 gradi e poi scendere a 45/50 gradi per circa 18 ore.

In estate potete essiccare le ciliegie anche al sole coprendole con un telo a rete. In alternativa potete usare il forno di casa, disponete le ciliegie tagliate a metà in una teglia, poi cuocetele a 74°C per 3 ore e proseguite a 54°C per altre 16-24 ore.

Se volete essiccare le amarene intere è meglio sbollentarle per qualche minuto.
Sicuramente essiccate è la soluzione ideale per qualunque piatto vogliate cucinare e decisamente la più salubre, se però volete qualcosa di più goloso, ecco 3 soluzioni che fanno per voi.

2. Amarene sciroppate


A differenza di quelle essiccate, non necessitano di ammollo, quindi si prestano perfettamente per arricchire le vostre torte a cucchiaio o coltello...o qualche vostra fantasia salata come i crostini ai funghi.

Qui il procedimento per fare le amarene sciroppate al sole o con cottura.

3. Topping amarena
Ideale per condire  gelati, yogurt, torte, panna cotta, dessert vari.. o semplicemente il vostro biscotto preferito. Dove comprare il dosatore con squeezer per il topping.



4. Amarene candite

Una volta candite le amarene sono davvero belle da vedere oltre che buonissime. Per questo sono perfette per guarnire coloratissimi cocktail, come il Shirley Temple, e frullati, soprattutto d’estate.

Ingredienti

    200 grammi zucchero
    100 grammi amarene
    200 millilitri acqua
    miele un cucchiaino

Preparazione

    Lavate bene le ciliegie, asciugatele ed eliminate i torsoli e i noccioli. In una pentola capiente versate lo zucchero, il miele e l’acqua e quando il composto inizierà a bollite aggiungete la frutta.
    Fate cuocere per qualche minuto mescolando con delicatezza le ciliegie e lo sciroppo. Poi spegnete il fuoco e fate raffreddare per circa 12 ore lasciando la pentola a mollo nell’acqua.
    Dopo questo periodo di tempo mettete nuovamente la pentola sul fuoco e portate a ebollizione per circa due minuti.
    Fate nuovamente riposare per 12 ore e ripetete il procedimento ancora per due volte, facendo bollire e lasciando poi a riposo nell’acqua per 12 ore.
    Versate i frutti in un colino e fate sgocciolare lo sciroppo, dividendolo dalle ciliegie.
    Dopo che sarà passato qualche giorno posizionate le ciliegie su un vassoio e cospargetele con dello zucchero, poi fate riposare per due giorni.
    Infine riempite i vasetti con le ciliegie, chiudeteli ermeticamente e conservateli.

5. Amarene sotto spirito


Lavate con cura le amarene, sgocciolatele e tamponatele con carta assorbente da cucina. Con le forbici tagliate tre quarti del picciolo, in modo tale che ne rimanga attaccato ai frutti un pezzetto lungo non più di 5 mm. Adagiate le amarene su un canovaccio pulito e lasciatele asciugare, possibilmente al sole, per un giorno intero.
Preparate lo sciroppo: scaldate in una casseruola 100 g di acqua e stemperatevi lo zucchero, facendolo sciogliere a fiamma bassissima; aggiungete le stecche di cannella ridotte a pezzettini e fate cuocere per circa 5 minuti.
Sistemate le amarene in una bottiglia di vetro dal collo sufficientemente ampio (del tipo utilizzato per la passata di pomodori). Senza eliminare la cannella, versate lo sciroppo sulla frutta fino a riempire metà del recipiente. Colmate la bottiglia con il cognac e chiudetela ermeticamente. Prima di consumarle, lasciate riposare le amarene sotto spirito per almeno un mese.

Dove acquistare i barattoli e coperchi per le vostre conserve: Barattoli da conserva



.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...