giovedì 25 maggio 2017

11 MODI FACILI PER INIZIARE A RIDURRE, OGGI, LO SPRECO DI PLASTICA



Difficile spezzare il legame e dipendenza dalla plastica, talvolta impossibile, visto che tutto ciò che prima era in metallo ora viene costruito in plastica!
Ci sono però alcuni passi, alcune scelte d'acquisto e stile di vita, che possono contribuire a ridurre notevolmente il suo impiego, portando più salute a noi, al nostro ambiente.

Certo il riciclaggio fa tanto, anche se purtroppo esiste una cruda realtà oltre le apparenze e le favole che ci raccontano. Contrariamente a quanto suggerisce il loro nome, una nuova relazione sulle Nazioni Unite sulle plastiche marine conferma che la maggior parte delle materie plastiche contrassegnate come biodegradabili non si rompono nell'oceano


Public Domain geraldsimon00

Ammettendo pure che il riciclaggio funzioni, la frazione di plastica destinata al riciclo richiede ancora molta energia ed acqua, uno spreco decisamente inutile soprattutto se si tratta di riciclare articoli monouso.

Di seguito sono alcuni modi super facile per iniziare.   

1. Portare la propria borsa per la spesa     
L'utilità di questi sacchetti sottili ( presumibilmente biodegradabili) e facilmente strappabili è estremamente limitata, tuttavia secondo una stima, ogni anno, vengono utilizzati da circa 5 miliardi e 1 trilioni di sacchetti di plastica in tutto il mondo. Oltre al fatto che, in Italia, le borse non sono gratuite, hanno un elevato costo ambientale e sono una delle forme più onnipresenti di spazzatura. Portare la propria borsa della spesa è sicuramente un consiglio comune, ma soprattutto un buon consiglio ambientale. Bello, oltre che utile come da Hong Kong sino a molte città statunitensi, alcuni  governi abbiano implementato politiche per incoraggiare più persone a portare la propria shopping bag da casa. Le borse per i sacchetti usa e getta sono state vietate in diverse città come San Francisco e Washington, D.C. 

2. Smettere di acquistare l'acqua in bottiglia      
A meno che non ci sia una sorta di crisi di contaminazione, le bottiglie di acqua plastica sono un obiettivo facile per ridurre i rifiuti. Bere l'acqua in bottiglia, inoltre, non è poi sempre così salutare come sembra.

3. Portare a lavoro i propri thermos 
Parlando di ricaricabili, portando i vostri thermos per il caffè, acqua, è un altro modo per ridurre l'utilizzo della plastica. Le tazze da caffè monouso potrebbero sembrare cartacee, ma sono solitamente rivestite di polietilene, un tipo di resina di plastica (oltre al fatto che le bevande calde deteriorano l'interno e la pellicola viene cosi "bevuta"). In teoria questi materiali possono essere riciclati, ma la maggior parte dei luoghi manca dell'infrastruttura per farlo. Poi ci sono coperchi, fornitori di caffè che ancora usano le tazze di polistirolo espanso. Tutto questo può essere facilmente evitato con la tua tazza.   

4. Scegliere prodotti con l'imballaggio in cartone o vetro
In generale, è più facile riciclare il cartone o il vetro, rispetto  alla plastica. Quindi, quando hai la possibilità di scelta, opta per questi.
Ad esempio scegli la pasta nella scatola invece della pasta in sacchetto, il latte in vetro, piuttosto che in tetra pack, il detersivo in scatola piuttosto che in plastica, oppure scegli lo sfuso, riutilizzando il vecchio contenitore.

5. Evitare le cannucce      
Sia per uso domestico, sia per il tuo drink evita questo accessorio inutile, fatto in plastica monouso. L'apoteosi dell'inutilità!     

6. Evitare la plastica dal tuo viso   
Plastica sul corpo? Si parliamo della microplastica, delle microsfere che fungono da scrub, presenti dal dentifricio, allo scrub corpo, persino nei detersivi. Le microsfere sono una delle forme più pericolose d'inquinamento dovuto alla plastica. Lifeme ha recentemente pubblicato un articolo su come le microplastiche stiano inquinando da anni non solo oceani, pesci, ma sono diventate presenti anche nel sale da cucina!
Queste piccole perline sono destinate ad essere esfoliatori, ma molti impianti di trattamento delle acque reflue non sono in grado di fermarli. Ci sono molte alternative biodegradabili al 'polipropilene' o 'polietilene' nell'elenco degli ingredienti da considerare nella tua.      

7. Fare a meno del rasoio usa e getta      
Altro accessorio che può essere sostituito da uno fisso al quale cambiare solo le lame. Molta meno plastica sprecata ogni mese.

8. Passare ai pannolini monouso in stoffa      
Vero, si tratta di una scelta apparentemente poco "comoda" ma almeno prova a farla per quando sei in casa, lasciando i pannolini in plastica solo per le emergenze fuori casa. Sarebbe già un passo importante.

9. Rendere il periodo mestruale senza sprechi     


Motivi per passare alle coppette sono davvero tanti, soprattutto di salute, visto le sostanze chimiche tossiche ed allergeniche contenute nei tamponi ed assorbenti classici. Se proprio non  te la senti, scegli assorbenti in cotone con imballaggio nelle scatole di cartone, ed evita tamponi con applicatore in plastica.
10. Ripensare al tuo stoccaggio del cibo      


Vale la pena rivalutare il vostro modo di conservare o confezionare da asporto.
Per il vostro pranzo, o quello dei vostri bambini perchè non usare contenitori per il mangiare come quello nella foto? Esistono nuove e coloratissime gavette in commercio, che permettono di scartare sacchetti, o contenitori in plastica. Alternativa i thermos alimentari o il vetro.

Lettura correlata: VIVERE SENZA PLASTICA: Come congelare i cibi senza plastica

Margaret Badore. Gavette decorate


11. Saltare il banco dei surgelati

Senza dubbio sono comodi, e tornando a casa dopo il lavoro, in 5 minuti la cena è pronta, ma sono proprio i surgelati i "re" della plastica. Togliendo i surgelati avrete una cucina più sana, con meno solfiti (dannosi soprattutto per chi soffre alcune patologie come fibromialgia), più digeribili, avendo cura della Natura e quindi di voi stessi. Perché noi siamo ciò che mangiamo e beviamo.. ma se è inquinato dal nostro stile di vita, cosa stiamo facendo a noi stessi?


Tutte queste scelte sono state troppo semplici? Stai già intraprendendo questi e tanti altri passi per ridurre la plastica dalla tua vita? Raccontaci la tua storia e le tue nuove scelte.

Grazie per la condivisione.



Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...