lunedì 20 febbraio 2017

STIRATURA FACILE: IL FOLGIO DI ALLUMINIO, LA GRANDE BUFALA ED INUTILITÀ



Un tempo i ferri da stiro erano statici, niente vapore, si stirava sul tavolo con una coperta (il famoso plaid ripiegato) ed un vecchio lenzuolo. I capi si stiravano alla perfezione e le poche grinze erano dettate dalla maestria della stiratrice.

Oggi abbiamo d'uso comune i ferri da stiro a vapore.
La comodità del vapore è stata quella di apparente facilità e velocità di stiraggio.. il calore statico, ovviamente, è stato ridotto ma compensato dal getto di vapore. Uno degli elementi essenziali diventa quindi l'asse da stiro. Se si vuole il ferro a vapore l'asse deve essere assolutamente traspirante, altrimenti se fosse in legno, questo si rovinerebbe per l'eccesso di umido, se fosse in alluminio si formerebbe condensa sotto il copriasse, creando un rischio di muffe, eccesso di umido nei capi che andrebbero ancora di più lasciati raffreddare ed asciugare dopo la stiratura (cosa che va fatta comunque sempre, perchè il vapore rimane nelle fibre e mettere un capo umido nell'armadio forma condense e muffe)

Ricordiamoci quindi questo particolare: asse traspirante.

Da qualche anno è arrivato il boom dei copriasse in materiale riflettente, così le persone volenterose del fai da te hanno creato un nuovo trand... mettere l'alluminio sotto la copertura.

Certo l'alluminio riflette il calore, e potrebbe funzionare benissimo se avessimo ferri da stiro non a vapore.. peccato che noi usiamo quelli.

Il foglio di alluminio rende l'asse NON TRASPIRANTE.. tutto il vapore rimane imprigionato fra il capo e il foglio di alluminio, si forma micro condensa non salutare, i capi rimangono molto più umidi e quando si asciugheranno potrebbero anche riformare piccole grinze, oltre ad essere per la maggior parte dei casi riposti con troppo vapore e quel che ne consegue. Inoltre la  copertura dell'asse deve essere sempre ben tirata poiché dopo alcuni stiraggi, a vapore, l'alluminio si increspa, rompe e forma grinze.. quindi i capi non si stirano bene, si litiga con il copriasse e si consumano altri metri di fogli di allumino tossici!! (Hanno inventato altro metodo per farcelo consumare e comprare...)

Non entrando nel merito dell'acquisto di carta di alluminio (decisamente da evitare per conservare i cibi, poichè quasi sempre mal utilizzata e pericolosa) è assurdo voler ottenere più calore pensando di far scivolare meglio il ferro da stiro sull'asse se abbiamo un ferro a vapore, e venderlo come metodo per risparmiare tempo e denaro (energia elettrica)

➤ I 3 ERRORI CHE FAI CON L'ALLUMINIO. QUALI CIBI CONSERVARE E COME.

Cosa serve per una stiratura perfetta
Quello che serve per stirare bene è un buona piastra pulita, possibilmente di un certo peso, l'uso di vapore al minimo, asse traspirante, e copertura naturale fatta con feltro e stoffa di puro cotone. Il copriasse inoltre deve essere  perfettamente tirato. Non per ultimo... pratica. Un buon capo stirato non si fa da solo... ma dalla mano che guida il ferro. La velocità di stiratura precisa, porta al risparmio e minor consumo, non il foglio di alluminio!

Tutto il resto sono solo tante storie per vendere prodotti inutili, oltre che cari e tossici per noi e l'ambiente, o per lanciare le mode del fai da te pensando di risparmiare.


Easyhome
Se vuoi rimanere aggiornato iscriviti gratuitamente alla newsletter
... oppure inserisci i tuoi dati:


L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter gratuitamente.














Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...