sabato 25 febbraio 2017

FENG SHUI: COME LE STANZE DELLA CASA SONO COLLEGATE ALLA VOSTRA VITA: RELAZIONI, AMORE, LAVORO


Come la nostra casa riflette la nostra vita, il nostro stato emotivo, le nostre relazioni? Leggiamolo, ed osserviamolo con il Bagua Zhang (Pa Kua Chang).



Potrebbe iniziare come gioco... una semplice prova.
Sovrapponete la mappa Bagua alla pianta della vostra casa, ed osservate le singole stanze a quale aspetto della vita corrispondono. Come tenete ogni singola stanza? Ordinata? Disordinata? Dedicate più attenzione ad un luogo? O vi è il ripostiglio pieno di confusione, proprio in coincidenza di quell'aspetto della vita che è solo caos?

Saranno coincidenze, saranno antiche tradizioni. Noi optiamo per le seconde, dove ogni nostro aspetto, sia fisico, sia mentale, dalle emozioni alle relazioni è in stretta connessione, fanno parte in un tutt'uno che dovrebbe essere in equilibrio nei suoi elementi. Un unico corpo. Secondo il feng shui la composizione dell’ambiente è così importante che l’eccesso o la mancanza di un elemento possono condizionare tutta l’energia della casa e aumentare il livello di stress degli abitanti; gli esperti sostengono inoltre che uno dei principali fattori di stress e ansia, prodotti dagli ambienti chiusi, sono riconducibili all’uso eccessivo del colore bianco e alla mancanza di decorazioni sulle pareti: questi elementi non stimolerebbero la circolazione dell’energia vitale all’interno dello spazio!

Ricordiamo che, secondo l’astrologia cinese, gli elementi fondamentali sono cinque: Fuoco, Terra, Metallo, Acqua e Legno.

Essi, oltre a determinare la personalità delle persone, una sorta di prakriti ayurvedica, compongono il Bagua, formando una specie di mappa che può suggerire le zone della casa.  Apportando dei cambiamenti ai settori dei rapporti personali e con gli altri che devono essere armonizzati, si può ritrovare un maggiore equilibrio.

Utilizziamo il Bagua nella nostra abitazione
La nostra casa, il corpo del drago, così viene definita dalla tradizione orientale. La casa è la rappresentazione del nostro corpo vivente, in tutte le sue funzioni, per questo risulta ora più chiaro perchè il famoso ordine, decluttering è importante.


Importante osservare se siamo maniaci dell'ordine o disordinati incalliti, se amiamo un luogo della casa piuttosto che un altro.. Guardiamo insieme, attraverso la mappa, a quale aspetto della nostra vita corrisponde ogni stanza.

Osservando si prende consapevolezza, e la trasformazione diventa possibile...

La prima cosa da fare  è una mappa veloce della vostra casa, molto schematica. Sovrapporre il Bagua alla piantina disegnata, (oppure a quella di un singolo ambiente domestico che si vorrebbe migliorare), prestando attenzione all’orientamento.


Come orientare il Bagua o Pa Kua

Esso deve essere orientato con il nord ( zona Acqua, il numero 1) verso il lato dove è situato l'ingresso, ciò indipendentemente dal fatto che l'ingresso sia effettivamente a nord, perché il lato dell'ingresso diventa nord relativo. A questo punto non resta che osservare in quale direzione saranno distribuiti, di conseguenza, gli altri elementi.

Ecco la mappa Bagua o Pa Kua da sovrapporre o su cui disegnare.
Attenzione: il settore “Acqua”, numero 1 del Bagua, deve essere posizionato in corrispondenza della porta di ingresso.

L’area centrale del quadrato magico rappresenta l’unita e la completezza. Per questo motivo il 5, il numero posto in posizione centrale, rappresenta il fulcro della casa, l’essenza di noi stessi, il cuore delle nostre relazioni, ed è appunto chiamato il Centro, per questo motivo, in questo spazio deve trovare ampio spazio la luce naturale e deve sempre risultare molto pulita.

Vediamo nel dettaglio le singole zone:

1 Acqua: Libertà, flusso, nuove situazioni, inizi
2 Terra: Ricettività, sentimenti, intuizione
3 Tuono: Influenze esterne, famiglia, intrusioni
4 Vento: Armonia, felicità, trattative, progresso
5 Centro: Energia vitale, contatto con la propria persona
6 Cielo: Dare e avere, supporto emotivo, amicizie
7 Lago: Amore, sensualità
8 Montagna: Comunicazione, consapevolezza di se stessi e delle persone che ci circondano
9  Fuoco: Chiarezza, realizzazione

Osservate come avete arredato le singole stanze, ad esempio nella zona 3, potrete migliorarne gli aspetti agendo sull’illuminazione, che potrebbe essere scarsa, sull’ordine, ottimo alleato dell’energia positiva, sulla suddivisione dello spazio, forse troppo frammentato e poco lineare.

Se manca un settore?
Non tutte le case hanno la stessa forma e lo stesso numero di ambienti.
In caso di forme irregolari, quindi con eventuali settori mancanti, vengono simbologicamente considerati come parti carenti (energeticamente) nelle corrispondenti situazioni di vita. Per risolvere questa mancanza, il Feng Shui ricorre, spesso, all’uso degli specchi, elementi che garantiscono la soluzione perfetta in molti casi: collocati sulla parete interna di una zona mancante, rispetto a quelle rappresentate dalla griglia grafica, hanno il potere di ridurre virtualmente l’influsso dell’energia mancante all’interno della totalità degli spazi.
Altra soluzione è quella di riequilibrare le forme con "aggiunte" esterne o protuberanze (anche un albero, un lampione..).

Non è così semplicistico...

Secondo il Feng shui, detto in modo molto semplice, sulla base di questi rapporti tra elementi e relazioni associate, sarà sufficiente inserire nuovi elementi d’arredo o eliminarne altri, per ottenere un cambiamento sostanziale nella propria vita! Il feng shui può sembrare semplice, in realtà è molto complesso, tanti sono gli elementi che vanno ad influire (l'ambiente esterno è importante quanto l'interno, ad esempio), comunque iniziare con l'osservare come si presenta la vostra stanza, corrispondente alla situazione emotiva e relazionale... può essere un'interessante, oltre che utile, presa di consapevolezza di voi stessi.



Breve storia del Bagua
Per comprendere la natura del Bagua è necessario fare un piccolo passo indietro, introducendo un ulteriore elemento che trae origine da una leggenda; stiamo parlando del quadrato magico cinese.

Stando alla tradizione, più di quattromila anni fa una tartaruga emerse da un fiume con la corazza decorata da segni particolari, che vennero interpretati dalla popolazione cinese come fossero numeri, dall’1 al 9.La particolarità sta nel fatto che, osservando la riproduzione di un quadrato magico, sommando le tre cifre presenti in ogni linea, il risultato è sempre uguale al numero 15, considerato un numero magico in Oriente!

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...