venerdì 16 dicembre 2016

PIANIFICARE I PASTI, PERCHÈ CONVIENE E COME FARE



Cucinare dovrebbe essere un piacere, quasi una forma di meditazione creativa... ma per chi ha famiglia numerosa, ha orari stretti per il lavoro lavoro, occuparsene, sempre, tutti i giorni, facendosi venire in mente cosa cucinare ogni volta, cercando di variare, può diventare stressante davvero!

Definire, almeno a grandi linee, il menù settimanale ha molti vantaggi:

Un pensiero in meno
Non dovrai più chiederti: 'cosa preparo per cena? '. Saprai sempre cosa fare e potrai metterti direttamente all’opera, sicuro che preparerai un pasto buono e apprezzato!

Alimentazione corretta
Pianificando in anticipo potrai assicurarti di variare gli alimenti durante la settimana, evitando di mangiare sempre le stesse cose solo perché non hai avuto tempo di pensare.

Ottimizzazione della spesa, quindi risparmio
Sapendo che cosa dovrai preparare nel corso della settimana potrai organizzarti meglio con la spesa settimanale, eventualmente integrando con alimenti freschi di giorno in giorno. Inoltre, sarai sicuro di avere sempre in casa gli ingredienti che ti servono, senza dover improvvisare qualcosa con quello che hai a disposizione.
Se temi che un menù settimanale vero e proprio sia troppo rigido per le abitudini della tua famiglia, puoi definire i pasti che ti servono senza però legarli a un giorno in particolare. In questo modo potrai comunque ottimizzare la spesa ma avrai la libertà di decidere di giorno in giorno cosa mangiare e preparare.

Ora vediamo come mettere in pratica questa cosa che sembra molto rigida, ma in realtà non lo è ... anzi una volta  attivata, ci prenderai gusto.


1) Capire e segnare quanti pasti fate e per quante persone

Spesso a pranzo non ci siete, e dovete lasciare pronto, oppure ci siete solo voi ed il resto della famiglia no.. Stabilite settimanalmente ciò che può essere stabilito. Non preoccupatevi dell'imprevisto.

2) Fai la lista dei piatti preferiti

In un foglio scrivete la lista dei piatti che piacciono alla vostra famiglia.
Questo è una cosa che farete una sola volta, la lista vi serve infatti come riferimento all’inizio della settimana quando andrete a definire il menu.
Potrete aggiornare la lista nel tempo, oppure preparare liste diverse in base alla stagione.

3) Stampa o scrivi la tua griglia settimanale

La griglia settimanale potete farla anche  semplice, schizzata su di un foglio, basta indicare i giorni della settimana da un lato e dall'altra la divisione fra colazione, pranzo e cena.

Se volete potete scaricare gratuitamente questo menù planning dove è indicata anche la voce "per domani", utilizzabile ad esempio se dovete mettere in ammollo i legumi, o ricordarvi di comprare qualcosa o tirare fuori dal freezer qualche piatto preparato in precedenza..




Se poi volete essere ancora più chic sicuramente troverete in qualche negozio, arredo casa, delle simpatiche lavagnette per menù settimanali già pronte!


4)Pianifica i menù settimanali ed inseriscili nella griglia

Potete farlo da sole, tutto sommato ci vogliono 10/15 minuti, anche la domenica mattina davanti ad una buona tazza di tè, oppure coinvolgendo anche i membri della famiglia.
La prima pianificazione potrebbe risultare difficile, ma sta nel tuffarsi!
E se avete davvero poche idee... potete sfogliare queste pagine per leggere alcuni menù settimanali. Giusto per darvi l'idea iniziale.

Fate una lista dei piatti che ti viene in mente di poter cucinare con quello che hai. Pensa semplice. Lascia perdere i libri e i siti di cucina e lascia perdere la suocera che ci mette giusto un attimo a preparare due primi, l’arrosto, sette contorni e un carrello di dessert. Lascia perdere anche la lasagna con le polpettine, sì è una delizia, ma se devi stare tutta la mattina in cucina non è il caso di includerla in questa lista.
La lista è un aiuto, non un aggravio di compiti.. Poi ovvio se avete giorni liberi, preparare in anticipo, una torta per colazione e qualche secondo da mettere in freezer per la settimana, è solo che buono!

Alcuni spunti per iniziare:

controllate quello che avete già in casa, in particolare le cose a breve scadenza. Questo semplice accorgimento è utilissimo per evitare di sprecare il cibo.

tenete conto di eventuali impegni della famiglia durante la settimana.
Considerate i giorni che fate tardi da lavoro per calcolare un menù rapido o preparabile in anticipo, magari evidenzia i giorni non sarai a casa per pranzo o per cena (per prevenire gli sprechi) così come le volte che dovrai portarti da mangiare fuori casa (in modo da preparare per quelle occasioni piatti freddi, se non hai dove riscaldare, o altre soluzioni adatte al luogo in cui pranzerai
Questo vi permetterà di variare, organizzarvi in anticipo, e soprattutto rendervi più consapevoli di cosa mangiate!

– scrivere con la matita! In questo modo potrete cambiare facilmente i programmi se un giorno vi viene voglia di mangiare qualcos’altro o se non non avete fatto in tempo a comprare qualche ingrediente che vi serviva.

** Anziché preparare una settimana alla volta potete pianificare più settimane, e poi conservare i vari schemi per riutilizzarli, ad esempio ogni tre o quattro settimane.

Non dovete pensare a rotazioni alimentari, verranno da sole prendendo consapevolezza in anticipo di cosa mangiate giorno dopo giorno, pensate solo che è un metodo per risparmiare tempo, denaro.


Dove tenere la lista dei menù

Se solo te ti occupi di tutto e giornalmente cosulti la tua agenda, quello è il posto migliore. Altrimenti il classico frigo, o in una bacheca in casa.. e se desideri qualcosa di più elegante esistono anche lavagnette già pronte!

5) Prepara la lista della spesa

Potete anche organizzarvi con una lista di cose a lunga conservazione che usate regolarmente, da avere sempre in casa (pasta, riso, farina, salsa di pomodoro, ecc.), integrandola con gli ingredienti freschi o che non usate molto e che vi servono solo quella settimana (pesce fresco, affettati ecc.).




SCARICA DIRETTAMENTE IL PDF VUOTO DA COMPILARE



https://drive.google.com/file/d/0B4N9AUAMQ1r7MkhqMzg2ekxXekk/view?usp=sharing


Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...