giovedì 8 dicembre 2016

IDEE CREATIVE PER DECORARE LA TAVOLA CON QUALCHE REGOLA DI ANTICO GALATEO





Ormai il Natale si avvicina, come il momento di pensare a come decorare la tavola.
Apparecchiare la tavola è uno dei momenti più divertenti, si rispolvera il servito buono, la tovaglia di natale... ed ogni anno si cerca qualcosa di creativo e di nuovo per creare l'atmosfera.

Leggi anche:
COME VIVERE IL NATALE? IN MODO CONSUMISTICO O COME OCCASIONE DI HYGGE?

Potete dare libero sfogo alla vostra fantasia, ma tenete sempre presente che mantenere un tema o un accostamento di colori è fondamentale per dar vita ad una buona decorazione, specialmente quando si tratta di eventi così speciali come la cena della Vigilia o il pranzo di Natale. Se volete usare i colori della tradizione allora usate: verde, rosso, oro, argento e bianco.




Leggi anche:
LE 5 DECORAZIONI PER QUESTO NATALE CHE NON POSSONO MANCARE, FACILI E VELOCI, TANTE IDEE FAI DA TE

Tavola di Natale: la tovaglia

La semplicità regna sempre sovrana, e ne esce sempre vincente...
La tovaglia rossa è la tradizione, ma con una bella tovaglia bianca o ecrù, creando un bel contrasto dato da sottopiatti originali, o tovaglioli colorati, qualche tocco di verde (con rametti di sempre verdi), il risultato sarà sicuramente d'effetto.
La tinta unita permette di dare sfogo ai particolari senza creare caos.

Possiamo ad esempio mettere dei bei tovaglioli che contrastino con il suo colore e  legarli con un nastrino dorato o argentato nel quale potremo incastrarci una decorazione come un pezzetto di ramo di abete e una piccola pallina dell’albero.



Tavola di Natale: i decori

Centrotavola


Non rinunciate a decorazioni e centrotavola ma una regola generale: Semplicità. I centrotavola non devono essere molto alti, altrimenti disturbano la conversazione, e si rischia di giocare a nascondino fra candele, candelabri ed alberelli, non devono essere neppure troppo ingombranti, da non lasciar posto alle pietanze.!

Sistemate le vostre decorazioni in pochi punti importanti e non lungo tutta la tavola. Potreste ad esempio “giocare” con le candele e i fiori freschi e colorati messi al centro oppure divisi in due parti.

Ecco tante idee, dal riciclo creativo, a cui potrete ispirarvi.

Potete usare barattoli di vetro riempiendoli con candele, o pigne, frutta, palline di natale, sabbia...



Quando create l'arredo per la tavola evitate i muri, anche se bassi. Spezzate per creare collegamento visivo per chi è seduto uno difronte all'altro.
La tavola va vissuta con l'atmosfera della conversazione e dello stare bene insieme... tutto il resto sono piccoli particolari. Ricordatelo sempre.

Nella sua sobrietà guardate come rende perfettamente l'atmosfera anche questa stanza..



Segnaposto

Per realizzare dei segnaposto eleganti e profumati, servitevi di ciò che la natura vi offre, ad esempio utilizzate dei rametti di rosmarino. Con ogni rametto potrete formare un cerchio, legarlo con un pezzetto di spago e creare delle etichette di carta con il nome della persona a cui sarà assegnato il posto. O ancora più semplice fermarlo con un molletta di legno dove avrete scritto il nome.


Tante sono le piante aromatiche che potrete usare, magari aggiungendo anche un pezzetto di cannella (se volete che il segnaposto diventi anche piccolo dono, assicuratevi che sia buona cannella e non cinese)
Leggi anche:
10 ADDOBBI DI NATALE CON BUCCE DI AGRUMI ESSICCATI E FRESCHI

Ecco tante altre semplici idee...




Piegare i tovaglioli


Talvolta è solo il tocco in più che fa la differenza, oltre ad essere divertente. Potrete impegnare così anche i bambini nel decoro della tavola!

Qui potrete trovare molte idee creative con tutor passo passo.




E se volete rispolverare un pochino di antico galateo ecco alcune nozioni:


Come si apparecchia la tavola secondo il galateo



 
I piatti vanno collocati a qualche centimetro dall'orlo della tavola, devono essere distribuiti a conveniente distanza  tra loro ( 65 cm tra un commensale e l'altro).
Il tovagliolo viene generalmente piegato semplicemente sul piatto di ciascun ospite con la punta verso l'esterno.

I bicchieri, nel numero di due nei pranzi comuni, nel numero di tre,almeno, nei pranzi di gala, devono essere disposti davanti al piatto, un po' a destra, leggermente degradando verso l'orlo della tavola: quello dell'acqua sarà sempre a sinistra degli altri.

Per le posate, norma generale è che siano disposte ai lati del piatto nell'ordine in cui dovranno essere adoperate; quindi più prossime al piatto quelle che serviranno per ultime. La disposizione è, in ogni modo la seguente: coltello (lama rivolta verso l'interno) e cucchiaio (con la punta verso il basso) a destra, forchetta (con le punte appoggiate alla tovaglia) a sinistra.
Se si serve il pesce si devono aggiungere le apposite posate , coltellino a destra, forchetta a sinistra.
Le posate da dessert, nel pranzo familiare si mettono alla testa del piatto nel seguente ordine: coltellino con manico a destra e lama verso il piatto, forchetta con manico a sinistra e punte verso il basso, cucchiaino con manico a destra e punta appoggiata alla tovaglia.
Nei pranzi di gala invece, le posate devono essere portate da chi serve, sul piatto da frutta.

Dovendo servire l'insalata, il piatto apposito sarà messo accanto al piatto tondo, nel momento in cui deve essere servita e non prima.

Saliere, oliere devono essere sistemate in modo da essere facilmente presi da ciascun commensale; il pane va messo in tavolo già tagliato alla sinistra di ogni piatto (nei pranzi di gala su appositi piattini).


 http://www.easyhome360.it/2016/11/le-5-decorazioni-per-questo-natale-che.html      http://www.easyhome360.it/2016/11/addobbi-di-natale-con-bucce-di-arancia.html   http://www.easyhome360.it/2016/12/come-vivere-il-natale-e-creare-atmosfera-.html











Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...