giovedì 1 dicembre 2016

COME ELIMINARE LA MUFFA DAI VESTITI, SOLUZIONI AL NATURALE



La muffa in casa è qualcosa che ogni proprietario di abitazione teme, soprattutto quando si tratta di muffa nera altamente tossica. Se avete problemi di muffa, il problema va prima di tutto affrontato all'origine, altrimenti sarà solo un tamponare.

La muffa non intacca solo le pareti, ma anche i mobili e quindi i vestiti. Se si ripongono vestiti ancora umidi, se le scatole vengono riposte in ambienti umidi, molto probabilmente avrete brutte sorprese all'apertura.


Leggi anche:


Non importa quanto accade, una volta che la muffa ha intaccato i vestiti, hai ufficialmente un problema. La buona notizia è che non devi necessariamente buttare via tutto. Con un po' di persistenza e di azione rapida, è possibile eliminarla dai vestiti in modo che siano sicuri di indossare di nuovo.

* Quando li ripone, la prossima volta provate ad aggiungere qualche chiodo di garofano nella scatola.

Tempestività


Sicuramente il fattore tempo è determinante, quindi spera di aver trovato i vestiti intaccati il prima possibile. Più tempo la muffa ristagna nella fibra, più risulterà difficile eliminarla.


Posizionare subito il capo al sole
Prima di tutto portare fuori i capi e se il tempo lo rende fattibile, esporli al sole, nel frattempo provvedete a ripulire e disinfettare bene la zona, assicurandovi che non possa riaccadere. Se i vestiti erano in una scatola, gettare la scatola e ripulire comunque il piano e muro, o pareti dell'armadio.

Nel frattempo il sole avrà fatto buona parte dell'azione, avrà ucciso le spore dai vestiti.

Sicuramente dopo che i capi saranno completamente asciutti vedrete ancora le aree in cui le muffe hanno intaccato il tessuto. Ci sono vari modi per pretrattare
i vestiti prima del lavaggio.


Il rimedio unico ed universale, eccetto sulla lana

Questo metodo lo potete usare per tessuti di cotone bianchi e colorati, per tessuti di lino. E' sconsigliato sulla lana poichè il latte caldo potrebbe rovinare il tessuto, ma è anche molto raro che la muffa intacchi i maglioni di lana.

Procedimento
Versare del latte molto caldo sulla macchia, lasciar agire per 30-40 minuti, poi applicare del succo di limone che avrete addizionato con il sale. Lavare come di abitudine.

Ma può accadere che non abbiate il latte vaccino, quindi ecco una serie di procedimenti alternativi in base al tipo di tessuto




Muffa sui tessuti in cotone

- Capi bianchi


Percarbonato o acqua ossigenata
Immergere i tessuti macchiati in una bacinella con acqua molto calda e percarbonato nella misura di 5 cucchiai di percarbonato per ogni litro di acqua; lavare successivamente come di consueto e risciacquare con acqua e limone.
In alternativa al Percarbonato di Sodio Puro  possiamo ricorrere all’acqua ossigenata: in questo caso il capo andrà immerso in una soluzione di acqua molto calda, sale grosso ben disciolto e acqua ossigenata nella misura di 4 cucchiai di sale e 100 ml di acqua ossigenata ogni 4 litri d’acqua. Dopo l'acqua ossigenata lavare bene il capo e non esporre al sole diretto.



Se le macchie non sono molto forti potete usare anche una semplice miscela di acqua calda (non bollente) e aceto.

=→ COME TOGLIERE LE MACCHIE DI SMALTO SU PELLE, COTONE E SISNTETICI


- Capi colorati

Impasto aceto ed alcool
Preparare un impasto morbido composto in parti uguali da aceto bianco, alcool denaturato e sale fino quanto basta per addensare i due liquidi. Applicare l'impasto ottenuto direttamente sulle macchie di muffa e lasciare agire per un'ora la soluzione per poi risciacquare il tutto con abbondante acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Se le macchie persistono, dovrete ripetere l'applicazione oppure potrete preparare un impasto morbido con succo di limone, alcool denaturato e sale fino, per poi applicare il tutto sulle macchie e aspettare circa 2 ore affinché agisca.

Muffa sui tessuti di lino


Contro la muffa sui tessuti in lino basta realizzare un composto cremoso da applicare direttamente sulla macchia: mettere in un recipiente 500 ml di acqua, 100 ml di ammoniaca e 250 grammi di sale fino poi mescolare per bene fino formare un composto piuttosto denso. Fatto ciò applicare il prodotto sulla macchia e lasciare asciugare all’aperto diverse. Infine lavare come di consueto.
In alternativa, la macchia può essere trattata con una miscela di sapone e polvere di gesso. Lasciare agire per almeno un paio d’ore poi lavare il capo come di consueto

Per tessuti in raso, seta e rayon basta immergere gli indumenti in una soluzione composta da 1 litro di acqua e un 1 cucchiaio di permanganato di potassio (lo trovate in farmacia). Lasciare in ammollo per 2 minuti, sciacquare bene poi lavare con sapone di Marsiglia per delicati.

=→ COME TOGLIERE LE MACCHE DI BIRO e INCHIOSTRO SU PELLE, COTONE, LANA E SISNTETICI


Altra soluzione è l'utilizzo del bicarbonato.
Versatene una manciata sulla macchia e lasciate agire il bicarbonato per un paio di ore, senza strofinare. La polvere assorbirà la macchia di muffa.
Successivamente, lavate il capo in acqua tiepida (non calda perchè scompone il bicarbonato), in cui avrete sciolto un altro mezzo bicchiere di bicarbonato. Sciacquate con cura e stendete all’aria aperta. Il bicarbonato ha la proprietà di sbiancare ulteriormente la biancheria in maniera naturale, rinnovandola completamente in poche mosse. Se necessario, ripetete l’operazione.


Muffa sui tessuti in lana

Per rimuovere le macchie di muffa basta immergere il capo per 10 minuti in una soluzione fatta di acqua fredda, succo di limone, sale e ammoniaca. Lavare come di consueto.


Muffa sui tessuti in velluto

Trattare la macchia con acqua tiepida e limone e aggiungere alcune gocce di ammoniaca. Lavare poi come di consueto.


Muffa sui capi in pelle e camoscio

Prendete un panno di cotone pulito e imbevetelo con una miscela di acqua (90% della quantità) e di alcol (10% della quantità).
Strofinate la pezzuola sulla macchia di muffa usando sempre lo stesso verso.

Stendete la giacca all’aria, ma non ai raggi del sole diretti.


Potrebbe interessarti anche:
TOGLIERE LA MUFFA DAL MURO IN MODO NATURALE


COME TOGLIERE LE MACCHIE DI GRASSO DA COTONE, LANA, SINTETICI, PELLE


Macchie di muffa sui tappeti

Trattare la macchia con acqua e sapone di Marsiglia, sciacquare con un panno pulito imbevuto d’acqua e lasciare poi asciugare.


Mettere il tappeto al sole per asciugarlo dall'umido e uccidere le spore. Successivamente, versate l'aceto in un flacone spray. Se la muffa è poca, è possibile diluire l'aceto con parti uguali di acqua. Per la muffa pesante, invece, versate l'aceto nel flacone spray senza diluirlo con l'acqua. Non occorre risciacquare poichè l'aceto di per sé è un ottimo pulente per tappeti, aiuta anche a ravvivare i colori, l'importante è che si asciughi.


Come eliminare l’odore di muffa sui tessuti
Talvolta può accadere che la muffa non abbia intaccato la trama, ma il capo presenti un pungente odore di stantio e di muffa. Per eliminare l'odore di muffa mettere il capo in ammollo per 8 ore almeno con acqua e aceto, nella misura di 1 bicchiere di aceto per 3 litri di acqua. lavare di consueto.
In base al tipo di tessuto, se l'odore è persistente potete aggiungere anche 5 cucchiai di Percarbonato di Sodio Puro o acqua ossigenata.


=→ CARBONE DI BAMBÙ: per purificare ambienti, indumenti, pelle



Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...