venerdì 11 novembre 2016

COME FARE L'ACETO DI MELE IN CASA DAGLI SCARTI. METODO SEMPLICE



Produrre in casa è importante sotto molti punti di vista, oltre che economico, ma quando si riesce a produrre utilizzando ciò che vengono definiti "scarti", risulta ancora più soddisfacente.

I benefici dell'aceto di mele sono numerosi, come i suoi impieghi, dalle pulizie di casa, sino alle preparazioni culinarie.


Ci sono diversi modi, più elaborati, per produrre l' aceto di mele in casa, ma questo verrà fatto con i "resti". Questo vi permetterà di utilizzare le mele per altre cose (come la più soffice torta di mele fatta in casa), pur ottenendo un prodotto di valore dallo scarto.

Un metodo quindi economico, facilissimo anche per le più pigre nell'autoproduzione.


Come fare l'aceto di mele dagli scarti

Avrete bisogno di:

Pulitura di mele e torsolo
Zucchero (1 cucchiaio per 240 ml di acqua)
Barattolo di vetro (un litro è un ottimo punto di partenza, ma si può sicuramente fare grandi quantità, anche.)



Procedimento
Riempire il vaso di vetro (¾) con bucce di mela e torsoli.
Mescolare lo zucchero in acqua fino a quando è in gran parte dissolto, e versare sopra gli scarti di mele fino a quando non sono completamente coperti. (Lascia alcuni centimetri di spazio nella parte superiore del barattolo.)

Coprire il contenitore senza sigillarlo, ad esempio con un tessuto fissato con elastico, e posizionarlo in un luogo caldo al buio per circa due settimane.
Si può mescolare un pochino ogni giorno se volete.
Se compare una schiuma grigio/bruna sopra semplicemente toglierla con un cucchiaio.

Trascorse le due settimane eliminare gli scarti dal liquido. L'aceto inizia ad avere un buon profumo di mele ma manca ancora la tensione tipica dell'aceto.

Filtrare  il tutto e far riposare per altre 2-4 settimane.

Una volta che si è soddisfatti con il gusto sigillare con un tappo e conservare in frigorifero quanto desiderate, non andrà male.
Se un blob gelatinoso si sviluppa sulla parte superiore del vostro aceto, complimenti! È stato creato un aceto 'madre'. Questa madre può essere utilizzato per far ripartire futuri lotti di aceto. È possibile rimuoverlo e conservarla separatamente.

Potrete usare questo aceto per svariati usi, dal mangiare alle pulizie, come qualsiasi altro aceto di mele commerciale.

Cosa non fare con l'aceto fatto in casa
L'unica cosa da non fare è la conservazione. Al fine di garantire la sicurezza dei vostri alimenti invasettati , è necessario un aceto con un livello di acido acetico 5%. Dal momento che la maggior parte di noi non hanno un modo per controllare i livelli del nostro aceto fatto in casa, è meglio, quindi, evitarne l'uso.


Alcune note in più

Le mele utilizzate è bene che siano biologiche, al fine di evitare aceto ai pesticidi.
Teniamo presente che la coltivazione intensiva di mele prevede un altissimo utilizzo di sostanze chimiche.

Se non avete abbastanza scarti, potrete conservarli tranquillamente in freezer sino alla quantità necessaria.

È possibile farlo anche con il miele, anche se il processo si rallenterà un pochino. Comunque la presenza di zuccheri nel prodotto finale sarà bassissima, grazie al processo di fermentazione.





Fonte della ricetta:
www.theprairiehomestead.com


Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...