martedì 18 ottobre 2016

COME TOGLIERE LE MACCHIE DI SANGUE DA COTONNE, PELLE, CUOIO




 Il primo consiglio, COSA NON FARE:

In caso di macchia evitare di lavare subito in lavatrice e stirare pensando di smacchiare in seguito, altrimenti la macchia si fissa e diventa quasi impossibile toglierla. Questa regola generale vale per qualsiasi capo, per qualsiasi macchia.


La miglior cosa è tamponare con la propria saliva in quanto entrambi contengono gli stessi enzimi.
Mai lavare con acqua calda, altrimenti si fissa.

Capi di cotone
Tamponare con acqua molto fredda,insaponare e risciacquare. Oppure applicare una soluzione composta 5 parti di acqua e una parte acqua ossigenata 3 vol.sempre se il tessuto lo permette.

Capi di lana e viscosa

Tamponare con acqua fredda e acqua ossigenata o ammoniaca (1 cucchiaio ogni 4 di acqua)

Capi di seta e sintetici

Bucato in acqua fredda


Tessuti in pelle


Bisogna pulirla utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto di latte detergente, possibilmente idratante e nutriente. Va bene anche il latte detergente usato per il viso. Prima di pulire tutta la superficie, è consigliabile fare la prova in un angolo nascosto. Per sporco e macchie non recenti, si può utilizzare il latte vaccino con un panno morbido, o il sapone di Marsiglia per le macchie più difficili. In quest'ultimo caso immergere il panno in acqua tiepida o calda, strizzarlo bene e passarlo sulla saponetta più volte per pulire la superficie. Sciacquare più volte ma evitare di immergere l'oggetto di pelle in acqua, e non farlo ad asciugare vicino al calorifero per evitare che si irrigidisca.

Pelle scamosciata


Sicuramente una delle più difficili da trattare.
una volta rimosso l'eccesso assorbendolo con panno pulito, tampona le macchie di sangue con un batuffolo di cotone e con l'acqua ossigenata (fare sempre la prova in un angolo).
Risciacquare con panno bagnato in acqua fredda. Una volta sciutto spazzolare con apposita spazzola in gomma per camoscio.

Tessuti in cuoio

L'acqua ossigenata può essere applicata direttamente su una superficie di cuoio di colore naturale, lasciandola in posa per almeno 10 minuti, dopodiché va asportata con un batuffolo di ovatta e poi sciacquata con acqua calda e lasciata asciugare. Una passata con le dita di olio paglierino sull'intera superficie compresa quella trattata, ridona lucentezza ed elimina l'opacizzazione creatasi durante il processo di emulsione.

Se le macchie di sangue sono particolarmente marcate, e non si riescono ad eliminare con il primo prodotto, è possibile far ricorso ad un liquido più potente. È il caso dell'ammoniaca che diluita al 30% in acqua, assume una colorazione biancastra anziché gialla, ed è indicata per cinture e pellami di cuoio del classico beige. L'applicazione va fatta con un tamponcino cercando di circoscrivere il più possibile l'ampiezza delle macchie di sangue, senza strofinare eccessivamente per evitare striature in fase di asciugatura. Tuttavia c'è da aggiungere che dopo aver pulito la superficie con acqua corrente, conviene tamponarla con un panno e poi cospargerla di talco fino alla completa asciugatura. Soltanto adesso si può utilizzare una spazzola per eliminare la patina biancastra rilasciata dal talco. Infine dell'olio o una cera.










Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...