sabato 22 ottobre 2016

COME CALCOLARE IL CONTO TERMICOPER INCENTIVO STUFE A PELLET E LEGNA




Per calcolare l’ammontare dell’incentivo erogato con il conto termico GSE possiamo rifarci a semplici equazioni matematiche.
Il decreto stabilisce due formule, una per le caldaie a biomassa e una per le stufe e i termocamini, e  la  cifra erogata dipenderà dalla potenza del nuovo apparecchio, dal suo rendimento, dalla quantità di emissioni rilasciate in atmosfera e dalla fascia climatica in cui viene installato.

Conto termico, formula per il calcolo dell’incentivo per stufe e termocamini
    Incentivo conto termico = 3,35 x ln(Pn) * hr *Ci * Ce

Non vi spaventate! Sono tutte costanti da sostituire con numeri noti.

Pn corrisponde alla potenza nominale della stufa o del termocamino che avete acquistato.
Hr corrisponde alla vostra zona climatica
Ci è il coefficiente di valorizzazione dell'energia termica prodotta, espresso in €/kWht, definito in Tabella 5 (allegato II del decreto) e distinto per tecnologia installata; per le caldaie a biomassa tale coefficiente è pari a 0,045 €/kWht,  per le stufe e i termocamini a legna e a pellet è pari a 0,040 €/kWht (entrambi i valori si riferiscono ad apparecchi con Pn inferiore o uguale a 35 kW);
Ce è il coefficiente premiante riferito alle emissioni di particolato primario.E’ proprio il Ce (coefficiente premiante) a incrementare il valore dell’incentivo del conto termico del 20 o del 50%. Viene distinto per tipologia installata come riportato nelle Tabelle 7, 8, 9 e 10 (allegato II del decreto).
    • Ce per stufe a pellet e termocamini a pellet
Il valore Ce per il calcolo del conto termico per l’acquisto di stufe a pellet e termocamini varia in base al livello di emissioni. Verificate le emissioni dell’apparecchio che intendete acquistare e se queste sono:
– 20 < Emissioni ≤ 30   -> il Ce equivale a 1
– 15 < Emissioni ≤ 20    -> il Ce equivale a  1,2
–  Emissioni ≤ 15  -> il Ce equivale a  1,5
  • Ce per stufe a legna e termocamini a legna
Per le stufe e termocamini a legna la stima del Ce fa riferimento a questi valori:
-emissioni comprese tra 60 e 80, il Ce equivale a 1
-emissioni comprese tra 40 e 60, il Ce equivale a 1,2
-emissioni inferiori a 40, il Ce equivale a 1,5

Hr e zona climatica
In base alla città, il valore Hr equivale a:
-Zona climatica A = 600
-Zona climatica B = 850
-Zona climatica C = 1100
-Zona climatica D = 1400
-Zona climatica E = 1700
-Zona climatica F = 1800


Se non sapete a quale zona climatica appartiene la vostra città scaricate il pdf

ALLEGATO A (30) 
Tabella completa dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia

 Modello esenzione

Alcuni Comuni


Esempio pratico di calcolo
dell’incentivo del conto termico

    Incentivo conto termico = 3,35 x ln(Pn) x hr x Ci x Ce

Si sostituiscono tutte le variabili prendendo in esempio l’acquisto di una stufa a pellet da 12 KW e dalle emissioni inferiori a 20 mg (Ce = 1,2) , nel comune di Bergamo (dalla tabella in basso si legge che Bergamo appartiene alla Zona climatica E, corrispondente al valore 1700). Si calcola:

    3,35 x ln (12) x 1700 x 0,04 x 1,5 = 849 € x 2 anni = 1.698 euro di incentivo

Il logaritmo di 12 è 2,48; “ln” è il classico logaritmo, vi basterà schiacciare questo pulsante sulla calcolatrice al momento del calcolo dell’incentivo del conto termico.

Per sapere come accedere al conto termico e quali stufe, caldaie o termocamini possono essere incentivati, vi rimandiamo all’articolo :

COME ACCEDERE AL CONTO TERMICO PER L'ACQUISTO DI STUFE A PELLET E LEGNA


Il GSE ritiene utile segnalare possibili cause di esclusione dalla graduatorie di Registri e Aste, conseguenti l’errato caricamento dei dati o dei documenti necessari all’iscrizione → DM 23 giugno 2016, cause ricorrenti di esclusione dalle graduatorie




Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...